Vuoto e pressione Per applicazioni in ingegneria ambientale

Smaltimento delle acque reflue

Utilizzando sistemi di soffianti a canali laterali, le acque di scarico possono essere raccolte, drenate e smaltite. In ingegneria ambientale e chimica si definisce trattamento delle acque reflue (o depurazione delle acque reflue) il processo di rimozione dei contaminanti da un’acqua reflua di origine urbana o industriale. Le acque reflue non possono essere reimmesse nell’ambiente tali e quali poiché il terreno, il mare, i fiumi e i laghi non sono in grado di ricevere una quantità di sostanze inquinanti superiore alla propria capacità autodepurativa. Si rende pertanto necessario il trattamento di depurazione dei liquami urbani. Il ciclo depurativo è costituito da una combinazione di più processi di natura chimica, fisica e biologica. I fanghi provenienti dal ciclo di depurazione sono spesso contaminati con sostanze tossiche e pertanto devono subire anch’essi una serie di trattamenti necessari a renderli idonei allo smaltimento ad esempio in discariche speciali o al riutilizzo in agricoltura tal quale o previo compostaggio.